Studio Lemme

Nuovo intralcio nel mercato dell’arte: il “droit de suite”

Gli artt. 144-155 della nostra legge sul diritto d’autore (22 aprile 1941 n. 633) e gli artt. 44-48 del regolamento per l’esecuzione di tale legge (R.D.18 maggio 1942 n. 1369) contemplavano e disciplinavanno il diritto dell’autore di un’opera d’arte figurativa ad una percentuale sull’incremento di valore che l’opera stessa avesse realizzato in vendite successive a quella originaria.
Tali disposizioni integravano il c.d. “droit de suite”, che ha formato poi oggetto della direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio n. 84 del 27 settembre 2001.
E’ motivo di orgoglio nazionale che il legislatore del 1941, nel disciplinare il diritto di autore nell’ambito dell’intera revisione della codificazione civilistica, avesse anticipato… [pdf]

Chiudi il menu